Successo per La Prima dell’Alta Langa 2024 al Teatro Regio di Torino

Un’altra edizione da record quella che si è svolta lunedì 18 marzo 2024 al Teatro Regio di Torino de La Prima dell’Alta Langa.

Sessantacinque produttori presenti con più di 150 diverse cuvée in degustazione, dal millesimo più recente tra quelli in commercio, il 2020, a quelli più storici, come il 2006; un pubblico composto in larga parte da operatori horeca e giornalisti, oltre 1500 persone presenti a una manifestazione esclusiva, sold out da giorni, con ospiti provenienti da tutta Italia e dall’estero (Brasile, Polonia, Usa, Giappone, Francia, Portogallo, Principato di Monaco, Venezuela).

“Il Teatro Regio è stata la cornice perfetta per la nostra degustazione annuale – commenta con soddisfazione la presidente del Consorzio Alta Langa, Mariacristina Castelletta -. Il Regio è uno dei templi della cultura italiana, con cui il Consorzio Alta Langa ha stretto una partnership dalla scorsa estate. Luogo con un design unico al mondo per la sua eleganza e maestosità, rispecchia ciò che desideriamo per la nostra denominazione: un profilo e uno stile altissimi, un’eccellenza con una grande storia, di cui essere orgogliosi”.

All’evento era presente il vicepresidente della Regione Piemonte, Fabio Carosso: “Credo – ha detto – che la location scelta per questo evento corrisponda perfettamente alle aspettative: un luogo importante per un vino importante. Ho visto personalmente il grande entusiasmo dei produttori e del pubblico, tutti hanno confermato che nel mondo c’è grande attenzione per le Alte Bollicine Piemontesi, la cui qualità e la cui comunicazione stanno andando benissimo. Da astigiano ho visto nascere l’Alta Langa, nelle Cattedrali di Canelli, e sono sicuro che farà moltissima strada e saprà farsi conoscere tra i grandi vini del mondo”.

Queste le parole dell’assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte, Marco Protopapa: “Sono felice di aver preso parte anche quest’anno al grande successo de La Prima dell’Alta Langa nella teatrale cornice del Regio di Torino. I produttori, i loro vini e la loro passione contribuiscono a coinvolgere e affascinare gli ospiti che si affacciano a conoscere e interpretare questa denominazione piemontese d’eccellenza”.

L’assessore al Commercio del Comune di Torino, Paolo Chiavarino, intervenuto alla manifestazione, ha commentato: “Sono molto contento che la Prima dell’Alta Langa 2024 sia stata presentata nella cornice del Teatro Regio, una delle eccellenze culturali e architettoniche della nostra città. Accogliamo con piacere una manifestazione molto importante per Torino e il Piemonte dove le eccellenze del territorio vengono messe in rilievo da un’ampissima selezione di Alte Bollicine Piemontesi, offrendo al contempo anche l’occasione per incontrare i produttori ed entrare pienamente a contatto con lo spirito di una denominazione in netto sviluppo”.

Il pubblico de La Prima dell’Alta Langa 2024: sfoglia la gallery

Grande successo anche per le due masterclass, guidate dall’enologo Donato Lanati: 60 persone hanno seguito l’approfondimento dedicato ai vini Alta Langa dal più lungo affinamento scoprendo così a fondo la denominazione e potendo apprezzare la grande longevità e piacevolezza dell’Alta Langa.

Le masterclass di Donato Lanati: sfoglia la gallery

Questa era la sesta edizione della grande degustazione di tutte le cuvée dei soci del Consorzio Alta Langa, organizzata dopo quella del 2023 nella Galleria Grande della Reggia di Venaria, quella del 2022 nel Museo di Italdesign, quella dell’autunno 2019 a Palazzo Serbelloni a Milano e le due primissime edizioni (primavera 2019 e primavera 2018) al Castello di Grinzane Cavour.

Un crescendo continuo in questi anni, che descrive il percorso dell’Alta Langa DOCG. Una scommessa vinta da quando, all’inizio degli anni Novanta, le prime sette case produttrici pioniere unirono le forze con i viticoltori locali per creare un metodo classico in grado di rappresentare l’orgoglio enologico del Piemonte. Quel “patto tra gentiluomini” sta ormai dando i suoi frutti. Dopo anni di sperimentazione, l’ottenimento della DOC nel 2002 e quello della DOCG nel 2011 (retroattiva al millesimo 2008).

A La Prima dell’Alta Langa 2024 erano presenti i produttori:

Abrigo Fratelli, Agricola Brandini, Anna Maria Abbona, Araldica – Il Cascinone, Banfi, Bel Colle, Beppe Marino, Bera, Borgo Maragliano, Bosca, Calissano, Cantina Alice Bel Colle, Cantina Clavesana, Casa E. di Mirafiore, Cascina Bretta Rossa – Ravasini, Cascina Cerutti, Cavallero, Cerrino, Cocchi, Colombo, Contratto, Coppo, Daffara & Grasso, Deltetto, Enrico Serafino, Ettore Germano, Fabio Perrone, Ferraris Agricola, Fontanafredda, Fratelli Grimaldi, Gallo, Gancia, Garesio, Ghione, Il Falchetto, Ivaldi, La Fusina, LHV Avezza, Marcalberto, Mario Giribaldi, Marziano Abbona, Mascarello Michele & Figli, Matteo Correggia, Mauro Sebaste, Monsignore, Paolo Berutti, Pecchenino, Pianbello, Piazzo Comm. Armando, Podere Gagliassi, Poderi Cusmano, Poderi Vaiot, Rapalino Fratelli, Rizzi, Roberto Garbarino, Roccasanta, San Silvestro, Sara Vezza, Tenuta Carretta, Tenuta Rocca, Tenuta Santa Maria del Garino, Terrabianca, Terre del Barolo, Tosti1820, Vite Colte.

I produttori: sfoglia la gallery

I partner dell’evento sono stati:

Teatro Regio Torino
Consorzio per la tutela del formaggio Roccaverano dop
Consorzio di tutela e promozione del Crudo di Cuneo
Acqua S. Bernardo
Panificio Abrile
AIS Piemonte

I partner: sfoglia la gallery

Con il Patrocinio di:

Realizzato con il contributo di: