Isolabella della Croce

Ginevra

Ginevra è la più giovane componente della famiglia Isolabella della Croce, a cui è dedicata qesta cuvèe.
L’etichetta evoca il frontespizio di un libro con una distintiva banda rossa a mo’ di segnalibro, tipico delle edizioni importanti.

DOSAGGIO: Pas dosé

COMPOSIZIONE DELLA CUVÉE: Chardonnay 75%, Pinot Nero 25%, vigneti da altezza minima di 450 m s.l.m., esposizioni Ovest e Est, terreno calcareo marnoso.

TECNICA DI PRODUZIONE: Raccolta manuale delle uve tra la seconda e terza decade di Agosto, segue pressatura soffice in pressa pneumatica.
Il mosto estratto viene fermentato in vasche di acciaio inox a temperatura controllata.
Il vino riposa sui lieviti sino all’anno successivo quando si procede all’assemblaggio tra Chardonnay e Pinot nero. Non viene effettuata la fermentazione malolattica.
Il tiraggio viene effettuato ad Agosto per seguire con la seconda fermentazione in bottiglia.
Il periodo minimo di affinamento sui lieviti è di 40 mesi (indicati in retro etichetta sia tiraggio che sboccatura). La sboccatura viene effettuata meccanicamente ricolmando le bottiglie con lo stesso vino, non è prevista l’aggiunta di zucchero (Brut Nature).

COMMENTO DELL’ENOLOGO:
Alla vista si presenta di colore giallo dorato luminoso con un perlage fine e persistente, dovuto al lungo periodo di riposo sui lieviti.
Al naso troviamo sentori di crosta di pane e miele di castagno. La bocca è avvolta da una morbida spuma cremosa: il vino risulta equilibrato e fresco , con una buona mineralità.
Ottimo come aperitivo per accompagnare stuzzichini e con antipasti di pesce.

PRIMO MILLESIMO PRODOTTO: 2018