Isolabella della Croce

Nelle colline dell’Alta Langa Astigiana che dividono la valle Belbo dalla valle Bormida, oltre 500 metri sul livello del mare, tre chilometri di profilo collinare disegnano l’anfiteatro di Borgo Isolabella, che, rivolto al fiume Bormida, abbraccia con pienezza il Sud nelle sue gradazioni da Ovest a Est.

Undici ettari di vigna giacciono immersi nei boschi, abbarbicati su ripidissimi pendii così splendidamente esposti, in un equilibrio ambientale talmente particolare da potersi dire unico.

Siamo legati da generazioni a questo territorio e con la consapevolezza di avere in dote un patrimonio naturale unico, che appartiene prima di tutto a se stesso oltre a chi ne sa riconoscere il valore, abbiamo deciso di intraprendere il Progetto Terra Protetta.

Non potremo decodificare tutti i segreti di questo terroir così spiccatamente vocato alla produzione di vini d’eccellenza, perché il mistero della bellezza va oltre il pensiero razionale, ma impegneremo le nostre forze umane ed economiche per proteggerlo e perpetuarlo, grati ad ogni vendemmia che saprà raccontarci una storia di umana dedizione e di fruttuosa alleanza con la natura.

Photogallery